Bandi 2020

Manifestazione d’interesse fornitura lepri riproduttrici

CIG ZB72FB5791

Isernia 10 dicembre 2020

 

DETERMINA DI CONSULTAZIONE DI OPERATORE ECONOMICO

 

Il R.U.P.

 

  • Vista la deliberazione del comitato ATC 3 di Isernia del _12/10/2020 con cui l’A.T.C.3 di Isernia ha deliberato di provvedere all’acquisto di selvaggina per il ripopolamento, nello specifico: LEPRI;
  • Vista la convenzione al Prot 281 del 16.9.2019 stipulata tra l’ A.T.C. 3 di Isernia e il dr. Antimo GATTA che prevede anche l’eventuale attribuzione della funzione di Responsabile Unico del Procedimento;
  • Visto l’articolo 31, comma 11 del D.lgs 50/2016 ss.mm.ii. ;
  • Vista la propria nomina come Responsabile Unico del Procedimento;
  • Visto che trattasi di acquisto per € 25.000,00, non micro-acquisto (acquisti di importo inferiore a 5.000,00 euro), ma che vista la categoria merceologica non rilevano gli obblighi di ricorso al MePA o ad altri mercati elettronici o al sistema telematico della centrale regionale di riferimento; inoltre, nel portale acquisti in rete della Pubblica Amministrazione, che permette di ottimizzare gli acquisti pubblici di beni e servizi razionalizzando la spesa pubblica e semplificando i processi di fornitura e di acquisto in modo innovativo e trasparente, non sono stati riscontrati beni similari a quelli necessitari;
  • Visto l’articolo 66, I e II co, D.lgs 50/2016 ss.mm.ii., per le consultazioni preliminari di mercato per l’opera che si intende portare a compimento;
  • DATO ATTO che è stata verificata la compatibilità dei pagamenti derivanti dall’assunzione del presente impegno di spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;

 

DETERMINA

che per i principi di regolarità e trasparenza venga pubblicato un AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE sul sito dell’ATC3 di Isernia www.atc3isernia.com, di seguito riportato e che è da intendersi come parte integrante e sostanziale della presente determinazione.

 

IL RUP

dr. Antimo GATTA

 

 

 

 

 

AMBITO TERRITORIALE CACCIA num. 3 – ISERNIA

Via G. Betta 86170 Isernia,  tel 0865 411472  e mail:  info@atc3isernia.com  email pec atc3@pec.it Web site: www.atc3isernia.com

 

Prot. Num _267 del 11/12/2020

Si rende noto che l’Ambito Territoriale Caccia n. 3 di Isernia intende acquistare fornitura, ai sensi dell’art. 36 comma 2 del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii (per affidamenti di importo inferiore a 40.000 euro, mediante affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici o per i lavori in amministrazione diretta), per la fornitura di lepri riproduttori da ripopolamento faunistico per il ripopolamento sul territorio di competenza.

 

C.I.G. ZB72FB5791

IMPORTO A BASE DELL’ OFFERTA, € 25.000,00 IVA ESCLUSA

                                                                     

  1. Descrizione della Fornitura

 

 

LEPRI in rapporto di 1/M – 2/F  provenienti da allevamento regolarmente autorizzato ai sensi delle normative vigenti,  alle seguenti caratteristiche e condizioni:

 

Lepri riproduttrici allevate in Italia, ultime nate dell’anno 2020 e allevate a terra allo stato semi-naturale, in ampi recinti dotati di nascondigli (colture, cespugli e vegetazione spontanea) naturali, da immettere sul territorio di competenza dell’ A.T.C. 3 di Isernia entro e non oltre 10 giorni dall’aggiudicazione fornitura.

 

Soggetti adulti riproduttori di specie allevate a terra e allo stato di libertà semi naturale, sani e fertili, in piena maturità sessuale di età compresa tra 180 gg e 200 gg, ultimi nati nel mese di luglio/giugno;  con rusticità tipica della specie,  caratteristiche del manto di color fulvo-grigiastro frammisto con nero sul dorso, più rossiccio sul collo, sulle spalle, e sui fianchi. Le orecchie aventi la punta nera di color fulvo pallide ben integre; Soggetti esenti da traumi e da qualsiasi malformazione;

 

I capi forniti devono essere trasportati in imballi adeguati secondo la normativa igienico-sanitaria e provvisti di apposito marchio auricolare del tipo forcella numerata in p.v.c colorata, realizzata in tecnopolimero flessibile e numerata in progressione, recante la sigla ATC3 IS 2019

I capi forniti devono essere trasportati in imballi adeguati secondo le normative, anche igienico-sanitarie, vigenti; detti imballi verranno smaltiti ad onere e spesa dell’aggiudicatario;

I capi forniti dovranno essere idonei ad essere preambientati, in tutto o in parte, in apposite strutture faunistiche  dall’ATC.

2. Luogo e modalità di esecuzione della fornitura

 

2.1.1. La valutazione della fornitura, prima dell’immissione, dovrà essere effettuata nella sede dell’A.T.C.3 in Isernia, via berta, palazzo provincia, ovvero altro luogo indicato dall’ASREM-ATC; successivamente, come condizione indispensabile della fornitura, la selvaggina verrà trasportata dall’appaltatore nei territori dei comuni che verranno indicati dall’A.T.C., nei tempi e nei modi indicati dall’ATC.

 

2.1.2. La fornitura dovrà essere effettuata nel rispetto dei termini temporali successivamente indicati all’art. 4 con le seguenti modalità:

 

2.1.3. La consegna della selvaggina deve essere effettuata in imballaggio regolare e perfettamente integro avente prese d’aria, devono essere ecologici ed anti trauma del tipo a perdere.  Il trasporto da parte della ditta aggiudicataria deve iniziare non oltre 1.5 ore dal prelievo dal luogo di allevamento/cattura e deve avvenire secondo legge fino al luogo di consegna, al fine di garantire il massimo benessere degli animali.

 

2.1.4. L’immissione della selvaggina avverrà con trasportato ad opera della ditta fornitrice, su mezzo regolarmente autorizzato secondo le vigenti normative anche igienico sanitaria sul trasporto di animali vivi;

 

2.1.5. La consegna della selvaggina prima dell’immissione avverrà nel luogo di esecuzione indicato al precedente punto 1 del presente articolo secondo le indicazioni organizzative dell’A.T.C.

 

2.1.6. La selvaggina al momento della consegna dovrà essere accompagnata dall’attestazione del cd “modello 4” o altro di legge rilasciato dalla locale Unità Sanitaria Locale di residenza della fornitrice in originale o copia autenticata. Detto certificato dovrà essere intestato al fornitore, al fine di evitare subappalti che invaliderebbero il contratto.

 

2.1.7. Durante le fasi di rilascio della selvaggina sarà necessaria la presenza del titolare della ditta aggiudicataria, o di un suo delegato all’uopo autorizzato per iscritto. L’idoneità all’ammissione dei capi consegnati sarà valutata dall’A.T.C.;

I capi ritenuti non idonei ad insindacabile giudizio, saranno contestati immediatamente al titolare della ditta o del delegato, e conseguentemente non conteggiati alla fine del pagamento o verranno sostituiti a cura e spese del fornitore, fatte salve le penali di seguito riportate al punto 3.

2.1.8. Il controllo delle operazioni, della fornitura dovrà avvenire alla presenza dell’A.T.C.  La cattura dovrà avvenire non prima di 4 ore dalla data indicata dall’A.T.C. per la consegna della selvaggina alla presenza di almeno due componenti della commissione di verifica.

 

2.1.9. La ditta aggiudicataria dovrà fornire la consulenza tecnico sanitaria per tutto il periodo necessario per il preambientamento con verifica periodica delle strutture mediante sopralluoghi con cedenza di almeno due interventi settimanali garantendo la sopravvivenza degli animali da preambientare almeno per il 90% del numero di animali immessi nelle strutture faunistiche. Qualsiasi intervento tecnico e/ sanitario a cura e spese della ditta aggiudicataria dovrà avvenire entro 1.5 ore in loco previa chiamata da parte dell’ente. Nel caso di mortalità gli animali verranno sottoposti all’immediato prelievo del siero con oneri a carico della ditta aggiudicataria. La fornitura dovrà essere immediatamente esecutiva all’aggiudicazione e terminare la fase di preambientamento entro e non oltre la prima decade del mese febbraio 2020, salvo diverse disposizioni dell’ATC. La ditta aggiudicataria dovrà farsi carico della costante verifica di regolare funzionalità e bonifica delle strutture di preambientamento mediante sopralluoghi con personale dell’ATC. La ditta aggiudicataria dovrà fornire inoltre con costanza apposita consulenza tecnica applicativa e operativa in loco mediante apposita formazione del personale individuato dall’ATC 3 Isernia per gestione delle strutture faunistiche.

 

2.1.10. La selvaggina in oggetto dovrà essere munita di apposito anello auricolare del tipo lepre recante la scritta ATC 3 anno e numerazione progressiva di colore da concordare con l’ ATC 3 is.

 

3. Garanzie

 

3.1.1. Il fornitore aggiudicatario sarà chiamato a formalizzare, a garanzia delle obbligazioni assunte con il contratto, apposita fideiussione bancaria o assicurativa per importo pari al 10% del valore del contratto stesso, ovvero provvedere al deposito di assegno circolare intestato all’Ambito Territoriale di Caccia num. 3 di Isernia, del medesimo valore, costituito nelle modalità previste dell’art.93 del d.lgs. n 50/2016; Tale garanzia verrà svincolata entro 10 giorni dalla fine della fornitura.

3.1.2. Nel caso in cui i capi di selvaggina al momento della liberazione sul territorio non risultino idonei ai requisiti richiesti dal presente bando, verrà contestata in loco alla ditta fornitrice che si assumerà oltre l’onere di sostituzione entro dieci giorni dei capi contestai e verranno applicate le penali come da contratto.

 

3.1.3. L’A.T.C.3 di Isernia, di pieno diritto, incamererà le obbligazioni qualora in occasione di eventuali controlli della fornitura atti a verificare lo stato di selvaticità e della presenza del soggetto terzo nominato dall’A.T.C. 3.  si riscontri la non veridicità delle dichiarazioni effettuate dalla ditta.

 

3.1.4. L’A.T.C.3 di Isernia, o Il Veterinario Incaricato ASREM di pieno diritto, allo scarico potrà richiedere il prelievo del siero qualora necessario ai fini dei controlli di profilassi veterinaria. In ogni caso prima dell’aggiudicazione delle fornitura verrà eseguito il prelievo del siero con oneri a carico della ditta aggiudicatrice.

 

3.1.5. Il mancato rispetto del rapporto di consegna di 1 Maschio e 2 Femmine sarà soggetto all’applicazione di una penale di Euro 400,00 per ogni singolo caso, salvo l’ulteriore danno causato all’ ATC 3 ISernia; La mancata consegna oltre il giorno stabilito dall’ATC verrà applicata una penale di euro 400,00 per ogni giorno di ritardo partendo dalla data comunicata per la consegna, salvo l’ulteriore danno.

 

 

4. Durata e termini dell’esecuzione della fornitura

 

La su detta fornitura dovrà essere distribuita nelle quantità e nei territori dei comuni che verranno indicati dall’A.T.C.3 in varie soluzioni e ripartizioni e terminare con il preambientamento entro e non oltre la prima decade del mese di febbraio 2020 salvo diverse disposizioni dell’ATC.

 

5. Elementi economici e criteri per la valutazione dei preventivi di offerta

 

5.1.1. Il prezzo di riferimento massimo previsto rispetto al quale formulare l’offerta, da intendersi come base di confronto delle offerte per la fornitura in oggetto è determinato in Euro 25.000,00 iva oltre iva di legge (venticinquemila/oo euro iva esclusa); ai fini della valutazione della offerta, si terrà conto sia del prezzo offerto sia delle caratteristiche della selvaggina offerta, nonché dell’allevamento; premesso che è condizione imprescindibile che il selvatico abbia ricevuto le “vaccinazioni obbligatorie”, verranno valutate le “vaccinazioni facoltative”, che dovranno essere obbligatoriamente autodichiarate se effettuate, come pure i farmaci eventualmente somministrati per ragioni diverse dalle vaccinazioni o in conseguenza delle stesse.

 

 

 

 

6. Riscontro della congruità dei prezzi

 

L’accertamento della congruità dei prezzi offerti dalle imprese invitate alla consultazione può essere effettuato dall’A.T.C. attraverso elementi di riscontro dei prezzi.

 

6. Aggiudicazione della fornitura

 

6.1. La fornitura sarà aggiudicata in seguito della consultazione, al soggetto che avrà offerto il minor prezzo secondo quanto previsto dall’art. 95 comma 4 del d.lgs.  50/2016 e ss.mm.ii.

 

6.2. L’A.T.C. si riserva di aggiudicare la fornitura anche in presenza di una sola offerta.

6.3. L’A.T.C. si riserva la facoltà di non procedere all’aggiudicazione della fornitura qualora nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto della stessa.

6.4.  L’A.T.C. per la verifica della fornitura in Oggetto nominerà una commissione composta da più membri, che si riservano il diritto di effettuare successivamente all’aggiudicazione provvisoria della gara, visita presso la ditta, a totale spese della ditta stessa, senza obbligo di preavviso, si provvederà alla verifica tecnica delle aree di nascita, allevamento, cattura, alla visione della cattura nonché la qualità della selvaggina e all’apposizione di appositi sigilli riconoscitivi. All’acquisizione di tutta la documentazione pertinente.  Qualora detta verifica sarà negativa non si procederà alla sottoscrizione del contratto all’incameramento della cauzione e si procederà all’aggiudicazione mediante scorrimento.

 

 

  1. Requisiti di partecipazione:

 

Gli operatori economici interessati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • inesistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;
  • iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, per la specifica attività oggetto della fornitura;
  • essere titolare di allevamento a scopo di ripopolamento, autorizzato ai sensi delle normative vigenti.
  • Requisiti di capacità economica finanziaria di cui all’art. 83 comma 1 lettera a;b;c; del 80 D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.; comprovato da idonea documentazione
  • Altri requisiti tecnici e di moralità previsti dalla legge.

 

I requisiti devono essere posseduti alla data di pubblicazione del presente avviso, permanere per tutta la fase di affidamento e per la fase esecutiva.

 

9. Modalità di presentazione dell’offerta

Gli operatori economici che intendono partecipare alla procedura in oggetto, devono far pervenire l’offerta per la fornitura entro il termine perentorio del giorno 5 gennaio 2020  alle ore 12:00 a mezzo

  • Consegna a mezzo pec, all’indirizzo atc3@pec.it, entro il termine perentorio del giorno 5 gennaio 2021 alle ore 12:00;

La pec dovrà contenere in oggetto la dicitura: “LEPRI riproduttori per ripopolamento faunistico ATC3 Isernia”; l’offerta dovrà indicare il costo unitario per ogni singolo capo, quello complessivo, iva esclusa, da esprimersi in cifre e in lettere, e la dichiarazione di accettazione incondizionata delle condizioni di cui alla determina di fornitura, soprattutto delle garanzie e delle penali.

  1. Non saranno prese in considerazioni offerte pervenute all’ATC successivamente al detto

10.1.       Non è consentito il subappalto

 

11. Documentazione da presentare ai fini della procedura di gara

Il plico elettronico dovrà contenere quanto segue:

 

Ø ALLEGATO 1 

 

11.1 dovrà essere denominato Documenti amministrativi e contenere la seguente documentazione:

 

11.2 Autorizzazione per l’allevamento di fauna da ripopolamento con relativo pagamento della tassa di concessione dell’anno in corso.

 

11.3 copie fotostatiche di un documento di identità del sottoscrittore con autocertificazione del possesso dei requisiti richiesti. Della capacità economico-organizzativa, dell’antimafia, del DURC e la accettazione incondizionata di tutte le clausole vessatorie, incluse le penali, in ragione delle quali deve essere presentato l’importo richiesto per il servizio.

 

 

Ø ALLEGATO 2

11.4 dovrà essere denominato Offerta e contenere l’offerta da esprimersi per l’intero importo del bando, specificando il costo unitario per ogni singolo capo, quello complessivo, iva esclusa, da esprimersi in cifre e in lettere; si ribadisce che il prezzo complessivo offerto tiene conto di tutti gli oneri, obblighi e prescrizioni indicate nella gara, con accettazione incondizionata di tutte le condizioni di cui alla manifestazione di interesse, ivi incluse le garanzie e le penali.

L’offerta deve contenere Autorizzazione al trattamento ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679), che comunque è da ritenersi “per data” con l offerta, ivi inclusa per la eventuale pubblicazione delle offerte presentate.

 

 

 

  1. MODALITA’ DI SELEZIONE DEI RICHIEDENTI:

 

In esito alla manifestazione d’interesse di cui al presente Avviso, verranno prese in considerazione ai sensi dell’art. 36 comma 2 del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii, tutte le offerte correttamente redatte secondo quanto disposto dal presente bando.

E’ onere dei partecipanti consultare il sito internet www.atc3isernia.com, ove il presente avviso viene pubblicato, per accertarsi di eventuali comunicazioni urgenti relative alle presenti procedure.

L’ATC 3 Isernia si riserva la facoltà discrezionale di invitare ulteriori concorrenti.

  1. La partecipazione alla presente indagine di mercato non costituisce prova del possesso dei requisiti generali richiesti per l’affidamento della fornitura in oggetto che dovranno essere dichiarati e verificati.

 

ULTERIORI PRECISAZIONI:

  • Il presente Avviso non costituisce affatto avvio di procedura amministrativa né proposta contrattuale e non vincola in alcun modo l’ATC 3 Isernia che sarà libera di avviare altre procedure. L’ATC 3 Isernia si riserva di interrompere in qualsiasi momento, per ragioni di sua esclusiva competenza, il procedimento avviato e di intraprenderne altri, senza che i soggetti richiedenti possano vantare alcuna pretesa;
  • salvo che sia diversamente specificato nella offerta, l’offerta sarà da intendersi come “irrevocabile” per l’offerente fino a 10 giorni dopo la scadenza di presentazione delle offerte e quindi l’ambito potrà notificare “aggiudicazione provvisoria” senza ulteriori formalità e pretendere la fornitura e/o le penali e/o il risarcimento dei danni;
  • I dati forniti verranno trattati, ai sensi del Regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR, secondo i tempi e i modi di cui alle indicazioni pubblicate nei locali dell’ATC3 di Isernia, esclusivamente per le finalità connesse all’espletamento delle procedure relative alla presente indagine di mercato.

L’ATC 3 Isernia si riserva l’eventuale facoltà discrezionale di invitare alla gara ulteriori concorrenti.

 

15. Adempimenti per la stipula del contratto

A seguito alla comunicazione di aggiudicazione provvisoria, si stipulerà con l’aggiudicatario un contratto mediante forma pubblica amministrativa, ovvero mediante scrittura privata.

  1. Risoluzione del contratto

 

Ai sensi dell’articolo dell’art. 1456 (clausola risolutiva espressa) l’A.T.C. può invocare come risolto il contratto nei seguenti casi:

Due inadempimenti “qualsiasi” verso gli obblighi del contratto.

Inosservanza delle direttive dell’A.T.C. in sede di avvio di esecuzione del contratto.

Inosservanza da parte dell’appaltatore degli obblighi previsti dalla normativa vigente in sicurezza di lavoro e igienico/sanitarie.

Inosservanza delle tempistiche concordate.

Qualora incorra una delle cause di risoluzione del contratto previste nei precedenti punti, la risoluzione del contratto è dichiarata per iscritto dal r.u.p.  previa ingiunzione a provvedere entro e non oltre 8 giorni ove possibile e conveniente per l’Ente, salvo i diritti e le facoltà riservate dal contratto all’A.T.C.

La risoluzione del contratto prevede l’incameramento della cauzione da parte dell’A.T.C. , a titolo di penale e salvo il maggiore danno

Potrà essere causa di risoluzione del contratto di fornitura l’eventuale mancata autorizzazione da parte della provincia di Isernia, o divieto fatto dalla Regione Molise Stato Italiano, di effettuare attività di ripopolamento. In tal caso il contratto di fornitura si riterrà risolto di diritto e si procederà alla restituzione della cauzione.

  1. Modalità di pagamento.

L’A.T.C. provvederà al pagamento del corrispettivo della fornitura entro trenta giorni dalla data di certificazione di esatto adempimento e successiva presentazione della fattura, tramite bonifico bancario.

 Responsabile del procedimento

Il responsabile del procedimento è il dr. Antimo Gatta

Foro competente

Per tutte le questioni relative ai rapporti tra fornitore e l’ente contraente derivanti dall’interpretazione, esecuzione e risoluzione del contratto, sarà il foro di Isernia.

Il RUP

  1. Antimo Gatta

 

 

ACCESSO AGLI ATTI

Gli interessati possono accedere agli atti del procedimento e chiederne la visione e/o l’estrazione di copia rivolgendosi ai singoli responsabili del procedimento al quale l’atto si riferisce, ai sensi e con le modalità di cui alla L. 241/90, come modificata dalla L. 15/2005, nonché al regolamento per l’accesso agli atti dell’ATC3 Isernia

INFORMAZIONI

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del T.U. 445/2000 e del D.Lgs 82/2005 e rispettive norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa; il documento informatico e’ memorizzato digitalmente ed e’ rintracciabile sul sito internet dell’Ente per il periodo della pubblicazione: http://www.atc3isernia.com

RICORSI

Chiunque ne abbia interesse può proporre ricorso contro il presente provvedimento rivolgendosi al Tribunale Amministrativo Regionale del Molise oppure al Presidente della Repubblica, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla pubblicazione. I ricorsi sono alternativi.  

Manifestazione d’interesse fornitura fagiani riproduttori

CIG ZE02FB56DA

Isernia, 10 dicembre 2020

 

DETERMINA DI INDIZIONE DI CONSULTAZIONE DI MERCATO

Il R.U.P.

 

  • Vista la deliberazione del comitato ATC 3 di Isernia del 12/10/2020 con cui l’A.T.C.3 di Isernia ha deliberato di provvedere all’acquisto di selvaggina per il ripopolamento, nello specifico: FAGIANI RIPRODUTTORI;
  • Vista la convenzione al Prot 281 del 16.9.2019 e ss mm e ii stipulata tra l’ A.T.C. 3 di Isernia e il dr. Antimo GATTA che prevede anche l’eventuale attribuzione della funzione di Responsabile Unico del Procedimento;
  • Visto l’articolo 31, comma 11 del D.lgs 50/2016 ss.mm.ii.;
  • Vista la propria nomina come Responsabile Unico del Procedimento;
  • Visto che trattasi di acquisto per € 25.000,00, non micro-acquisto (acquisti di importo inferiore a 5.000,00 euro), ma che vista la categoria merceologica non rilevano gli obblighi di ricorso al MePA o ad altri mercati elettronici o al sistema telematico della centrale regionale di riferimento; inoltre, nel portale acquisti in rete della Pubblica Amministrazione, che permette di ottimizzare gli acquisti pubblici di beni e servizi razionalizzando la spesa pubblica e semplificando i processi di fornitura e di acquisto in modo innovativo e trasparente, non sono stati riscontrati beni similari a quelli necessitari;
  • Visto l’articolo 66, I e II co, D.lgs 50/2016 ss.mm.ii., per le consultazioni preliminari di mercato per l’opera che si intende portare a compimento;
  • DATO ATTO che è stata verificata la compatibilità dei pagamenti derivanti dall’assunzione del presente impegno di spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;

 

DETERMINA

 

che per i principi di regolarità e trasparenza venga pubblicato un AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE sul sito dell’ATC3 di Isernia www.atc3isernia.com, di seguito riportato e che è da intendersi come parte integrante e sostanziale della presente determinazione.

IL RUP

dr. Antimo GATTA

 

 

 

 

 

AMBITO TERRITORIALE CACCIA num. 3 – ISERNIA

Via G. Betta 86170 Isernia,  tel 0865 411472  e mail:  info@atc3isernia.com  email pec atc3@pec.it Web site: www.atc3isernia.com

 

Prot. Num _266 DEL 11/12/2020

Si rende noto che l’Ambito Territoriale Caccia n. 3 di Isernia intende espletare un’indagine di mercato al fine di acquisire manifestazioni di interesse a partecipare alla fornitura, ai sensi dell’art. 36 comma 2 del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii, per la fornitura di fagiani riproduttori da ripopolamento faunistico per il ripopolamento sul territorio di competenza.

 

CIG ZE02FB56DA

IMPORTO A BASE DI GARA, IVA ESCLUSA: € 25.000,00

                                                                     

  1. Descrizione della Fornitura

 

Fagiani Riproduttori in rapporto di 1/Maschio – 2/Femmine,  di 280 / 300 giorni di età provenienti da allevamento nazionale, regolarmente autorizzato ai sensi delle normative vigenti, alle seguenti caratteristiche e condizioni:

  • Fagiani Phasianus colchicus autoctoni ultimi nati del 2020, allevati allo stato naturale in apposite voliere di allevamento e preambientamento, senza occhialini, con una densità di 1 capo ogni 15 metri quadri di voliera.
  • Soggetti adulti riproduttori pre-ambientati allo stato naturale sani e in piena maturità sessuale, fertili ed esenti da traumi e da qualsiasi malformazione soggetti privi di buco al naso; con rusticità tipica della specie, con ottimo piumaggio; i soggetti debbono avere anello recante la scritta atc.
  • Rapporto sesso 1 Maschio / 2 Femmine
  • Le voliere sopra indicate debbono essere perfettamente automatizzate, dotate di nascondigli naturali (colture, cespugli e vegetazione spontanea), dotate di posatoio, alimentazione fatta di sole granaglie dal terzo mese di età.
  • Con l’intervento dell’imprinting, da zero a 10 giorni di età. 
  • I capi forniti devono essere trasportati in imballi adeguati secondo le normative, anche igienico-sanitarie, vigenti; detti imballi verranno smaltiti ad onere e spesa dell’aggiudicatario;
  • I capi forniti dovranno essere idonei ad essere preambientati, in tutto o in parte, in apposite strutture faunistiche  dall’ATC.

 

2. Luogo e modalità di esecuzione della fornitura

 

2.1.1. La valutazione della fornitura, prima dell’immissione, dovrà essere effettuata nella sede dell’A.T.C.3 in Isernia, via berta, palazzo provincia, ovvero altro luogo indicato dall’ASREM-ATC; successivamente, come condizione indispensabile della fornitura, la selvaggina verrà trasportata dall’appaltatore nei territori dei comuni che verranno indicati dall’A.T.C., nei tempi e nei modi ibndicati dall’ATC.

 

2.1.2. La fornitura dovrà essere effettuata nel rispetto dei termini temporali successivamente indicati all’art. 4 con le seguenti modalità:

 

2.1.3. La consegna della selvaggina deve essere effettuata in imballaggio regolare e perfettamente integro avente prese d’aria, devono essere ecologici ed anti trauma del tipo a perdere.  Il trasporto da parte della ditta aggiudicataria deve iniziare non oltre 1.5 ore dal prelievo dal luogo di allevamento/cattura e deve avvenire secondo legge fino al luogo di consegna, al fine di garantire il massimo benessere degli animali.

 

2.1.4. L’immissione della selvaggina avverrà con trasportato ad opera della ditta fornitrice, su mezzo regolarmente autorizzato secondo le vigenti normative anche igienico sanitaria sul trasporto di animali vivi;

 

2.1.5. La consegna della selvaggina prima dell’immissione avverrà nel luogo di esecuzione indicato al precedente punto 1 del presente articolo secondo le indicazioni organizzative dell’A.T.C.

 

2.1.6. La selvaggina al momento della consegna dovrà essere accompagnata dall’attestazione del cd “modello 4” o altro di legge rilasciato dalla locale Unità Sanitaria Locale di residenza della fornitrice in originale o copia autenticata. Detto certificato dovrà essere intestato al fornitore, al fine di evitare subappalti che invaliderebbero il contratto.

 

2.1.7. Durante le fasi di rilascio della selvaggina sarà necessaria la presenza del titolare della ditta aggiudicataria, o di un suo delegato all’uopo autorizzato per iscritto. L’idoneità all’ammissione dei capi consegnati sarà valutata dall’A.T.C.;

I capi ritenuti non idonei ad insindacabile giudizio, saranno contestati immediatamente al titolare della ditta o del delegato, e conseguentemente non conteggiati alla fine del pagamento o verranno sostituiti a cura e spese del fornitore, fatte salve le penali di seguito riportate al punto 3.

2.1.8. Il controllo delle operazioni, della fornitura dovrà avvenire alla presenza dell’A.T.C.  La cattura dovrà avvenire non prima di 4 ore dalla data indicata dall’A.T.C. per la consegna della selvaggina alla presenza di almeno due componenti della commissione di verifica.

 

2.1.9. La ditta aggiudicataria dovrà fornire la consulenza tecnico sanitaria qualora verrà attivato un ulteriore periodo di preambientamento   a discrezione dell’ ATC  con verifica periodica delle strutture mediante sopralluoghi con cedenza di almeno due interventi settimanali garantendo la sopravvivenza degli animali da preambientare almeno per il 90% del numero di animali immessi nelle strutture faunistiche. Qualsiasi intervento tecnico e/ sanitario a pieno onere economico dell’aggiudicatario  dovrà avvenire entro 1.5 ore in loco previa chiamata da parte dell’ente. Nel caso di mortalità gli animali verranno sottoposti all’immediato prelievo del siero con oneri a carico della ditta aggiudicataria. La fornitura dovrà essere immediatamente esecutiva all’aggiudicazione e terminare la fase di preambientamento entro e non oltre la prima decade del mese febbraio 2020, salvo diverse disposizioni dell’ATC. La ditta aggiudicataria dovrà farsi carico della verifica di regolare funzionalità e bonifica delle strutture di preambientamento mediante sopralluoghi con personale dell’ATC. La ditta aggiudicataria dovrà fornire inoltre apposita consulenza tecnica applicativa e operativa in loco mediante apposita formazione del personale individuato dall’ATC 3 Isernia per gestione delle strutture faunistiche.

 

2.1.10. La selvaggina in oggetto dovrà essere munita di apposito anello al piede  recante la scritta ATC 3 anno e numerazione progressiva di colore da concordare con l’atc.

 

3. Garanzie

 

3.1.1. Il fornitore aggiudicatario sarà chiamato a formalizzare, a garanzia delle obbligazioni assunte con il contratto, apposita fideiussione bancaria o assicurativa per importo pari al 10% del valore del contratto stesso, ovvero provvedere al deposito di assegno circolare intestato all’Ambito Territoriale di Caccia num. 3 di Isernia, del medesimo valore, costituito nelle modalità previste dell’art.93 del d.lgs. n 50/2016; Tale garanzia verrà svincolata entro 10 giorni dalla fine della fornitura.

3.1.2. Nel caso in cui i capi di selvaggina al momento della liberazione sul territorio non risultino idonei ai requisiti richiesti dal presente bando, verrà contestata in loco alla ditta fornitrice che si assumerà oltre l’onere di sostituzione entro dieci giorni dei capi contestai e verranno applicate le penali come da contratto.

 

3.1.3. L’A.T.C.3 di Isernia, di pieno diritto, incamererà le obbligazioni qualora in occasione di eventuali controlli della fornitura atti a verificare lo stato di selvaticità e della presenza del soggetto terzo nominato dall’A.T.C. 3.  si riscontri la non veridicità delle dichiarazioni effettuate dalla ditta.

 

3.1.4. L’A.T.C.3 di Isernia, o Il Veterinario Incaricato ASREM di pieno diritto, allo scarico potrà richiedere il prelievo del siero qualora necessario ai fini dei controlli di profilassi veterinaria. In ogni caso prima dell’aggiudicazione delle fornitura verrà eseguito il prelievo del siero con oneri a carico della ditta aggiudicatrice.

 

3.1.5. Il mancato rispetto del rapporto di consegna di 1 Maschio e 2 Femmine sarà soggetto all’applicazione di una penale di Euro 400,00 per ogni singolo caso, salvo l’ulteriore danno; La mancata consegna oltre il giorno stabilito dall’ATC verrà applicata una penale di euro 400,00 per ogni giorno di ritardo partendo dalla data comunicata per la consegna, salvo l’ulteriore danno.

 

 

4. Durata e termini dell’esecuzione della fornitura

 

La su detta fornitura dovrà essere distribuita nelle quantità e nei territori dei comuni che verranno indicati dall’A.T.C.3 in varie soluzioni e ripartizioni e terminare con il preambientamento entro e non oltre la prima decade del mese di febbraio 2020 salvo diverse disposizioni dell’ATC.

 

5. Elementi economici e criteri per la valutazione dei preventivi di offerta

 

5.1.1. Il prezzo di riferimento massimo previsto rispetto al quale formulare l’offerta, da intendersi come base di confronto delle offerte per la fornitura in oggetto è determinato in Euro 25.000,00 iva oltre iva di legge (venticinquemila/oo euro iva esclusa); ai fini della valutazione della offerta, si terrà conto sia del prezzo offerto sia delle caratteristiche della selvaggina offerta, nonché dell’allevamento; premesso che è condizione imprescindibile che il selvatico abbia ricevuto le “vaccinazioni obbligatorie”, verranno valutate le “vaccinazioni facoltative”, che dovranno essere obbligatoriamente autodichiarate se effettuate, come pure i farmaci eventualmente somministrati per ragioni diverse dalle vaccinazioni o in conseguenza delle stesse.

 

 

 

 

6. Riscontro della congruità dei prezzi

 

L’accertamento della congruità dei prezzi offerti dalle imprese invitate alla consultazione può essere effettuato dall’A.T.C. attraverso elementi di riscontro dei prezzi.

 

6. Aggiudicazione della fornitura

 

6.1. La fornitura sarà aggiudicata in seguito della consultazione, al soggetto che avrà offerto il minor prezzo secondo quanto previsto dall’art. 95 comma 4 del d.lgs.  50/2016 e ss.mm.ii.

 

6.2. L’A.T.C. si riserva di aggiudicare la fornitura anche in presenza di una sola offerta.

6.3. L’A.T.C. si riserva la facoltà di non procedere all’aggiudicazione della fornitura qualora nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto della stessa.

6.4.  L’A.T.C. per la verifica della fornitura in Oggetto nominerà una commissione composta da più membri, che si riservano il diritto di effettuare successivamente all’aggiudicazione provvisoria della gara, visita presso la ditta, a totale spese della ditta stessa, senza obbligo di preavviso, si provvederà alla verifica tecnica delle aree di nascita, allevamento, cattura, alla visione della cattura nonché la qualità della selvaggina e all’apposizione di appositi sigilli riconoscitivi. All’acquisizione di tutta la documentazione pertinente.  Qualora detta verifica sarà negativa non si procederà alla sottoscrizione del contratto all’incameramento della cauzione e si procederà all’aggiudicazione mediante scorrimento.

 

 

  1. Requisiti di partecipazione:

 

Gli operatori economici interessati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • inesistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;
  • iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, per la specifica attività oggetto della fornitura;
  • essere titolare di allevamento a scopo di ripopolamento, autorizzato ai sensi delle normative vigenti.
  • Requisiti di capacità economica finanziaria di cui all’art. 83 comma 1 lettera a;b;c; del 80 D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.; comprovato da idonea documentazione
  • Altri requisiti tecnici e di moralità previsti dalla legge.

 

I requisiti devono essere posseduti alla data di pubblicazione del presente avviso, permanere per tutta la fase di affidamento e per la fase esecutiva.

 

9. Modalità di presentazione dell’offerta

Gli operatori economici che intendono partecipare alla procedura in oggetto, devono far pervenire l’offerta per la fornitura entro il termine perentorio del giorno ” 05  gennaio 2020  alle ore 12:00 a mezzo

  • Consegna a mezzo pec, all’indirizzo atc3@pec.it, entro il termine perentorio del giorno “05 gennaio 2021 alle ore 12:00;

La pec dovrà contenere in oggetto la dicitura: “Fagiani riproduttori per ripopolamento faunistico ATC3 Isernia”; l’offerta dovrà indicare il costo unitario per ogni singolo capo, quello complessivo, iva esclusa, da esprimersi in cifre e in lettere, e la dichiarazione di accettazione incondizionata delle condizioni di cui alla determina di fornitura, soprattutto delle garanzie e delle penali.

  1. Non saranno prese in considerazioni offerte pervenute all’ATC successivamente al detto

10.1.       Non è consentito il subappalto

 

11. Documentazione da presentare ai fini della procedura di gara

Il plico elettronico dovrà contenere quanto segue:

 

Ø ALLEGATO 1 

 

11.1 dovrà essere denominato Documenti amministrativi e contenere la seguente documentazione:

 

11.2 Autorizzazione per l’allevamento di fauna da ripopolamento con relativo pagamento della tassa di concessione dell’anno in corso.

 

11.3 copie fotostatiche di un documento di identità del sottoscrittore con autocertificazione del possesso dei requisiti richiesti. Della capacità economico-organizzativa, dell’antimafia, del DURC e la accettazione incondizionata di tutte le clausole vessatorie, incluse le penali, in ragione delle quali deve essere presentato l’importo richiesto per il servizio.

 

 

Ø ALLEGATO 2

11.4 dovrà essere denominato Offerta e contenere l’offerta da esprimersi per l’intero importo del bando, specificando il costo unitario per ogni singolo capo, quello complessivo, iva esclusa, da esprimersi in cifre e in lettere; si ribadisce che il prezzo complessivo offerto tiene conto di tutti gli oneri, obblighi e prescrizioni indicate nella gara, con accettazione incondizionata di tutte le condizioni di cui alla manifestazione di interesse, ivi incluse le garanzie e le penali.

L’offerta deve contenere Autorizzazione al trattamento ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679), che comunque è da ritenersi “per data” con l offerta, ivi inclusa per la eventuale pubblicazione delle offerte presentate.

 

 

 

  1. MODALITA’ DI SELEZIONE DEI RICHIEDENTI:

 

In esito alla manifestazione d’interesse di cui al presente Avviso, verranno prese in considerazione ai sensi dell’art. 36 comma 2 del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii, tutte le offerte correttamente redatte secondo quanto disposto dal presente bando.

E’ onere dei partecipanti consultare il sito internet www.atc3isernia.com, ove il presente avviso viene pubblicato, per accertarsi di eventuali comunicazioni urgenti relative alle presenti procedure.

L’ATC 3 Isernia si riserva la facoltà discrezionale di invitare ulteriori concorrenti.

  1. La partecipazione alla presente indagine di mercato non costituisce prova del possesso dei requisiti generali richiesti per l’affidamento della fornitura in oggetto che dovranno essere dichiarati e verificati.

 

ULTERIORI PRECISAZIONI:

  • Il presente Avviso non costituisce affatto avvio di procedura amministrativa né proposta contrattuale e non vincola in alcun modo l’ATC 3 Isernia che sarà libera di avviare altre procedure. L’ATC 3 Isernia si riserva di interrompere in qualsiasi momento, per ragioni di sua esclusiva competenza, il procedimento avviato e di intraprenderne altri, senza che i soggetti richiedenti possano vantare alcuna pretesa;
  • salvo che sia diversamente specificato nella offerta, l’offerta sarà da intendersi come “irrevocabile” per l’offerente fino a 10 giorni dopo la scadenza di presentazione delle offerte e quindi l’ambito potrà notificare “aggiudicazione provvisoria” senza ulteriori formalità e pretendere la fornitura e/o le penali e/o il risarcimento dei danni;
  • I dati forniti verranno trattati, ai sensi del Regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR, secondo i tempi e i modi di cui alle indicazioni pubblicate nei locali dell’ATC3 di Isernia, esclusivamente per le finalità connesse all’espletamento delle procedure relative alla presente indagine di mercato.

L’ATC 3 Isernia si riserva l’eventuale facoltà discrezionale di invitare alla gara ulteriori concorrenti.

 

15. Adempimenti per la stipula del contratto

A seguito alla comunicazione di aggiudicazione provvisoria, si stipulerà con l’aggiudicatario un contratto mediante forma pubblica amministrativa, ovvero mediante scrittura privata.

  1. Risoluzione del contratto

 

Ai sensi dell’articolo dell’art. 1456 (clausola risolutiva espressa) l’A.T.C. può invocare come risolto il contratto nei seguenti casi:

Due inadempimenti “qualsiasi” verso gli obblighi del contratto.

Inosservanza delle direttive dell’A.T.C. in sede di avvio di esecuzione del contratto.

Inosservanza da parte dell’appaltatore degli obblighi previsti dalla normativa vigente in sicurezza di lavoro e igienico/sanitarie.

Inosservanza delle tempistiche concordate.

Qualora incorra una delle cause di risoluzione del contratto previste nei precedenti punti, la risoluzione del contratto è dichiarata per iscritto dal r.u.p.  previa ingiunzione a provvedere entro e non oltre 8 giorni ove possibile e conveniente per l’Ente, salvo i diritti e le facoltà riservate dal contratto all’A.T.C.

La risoluzione del contratto prevede l’incameramento della cauzione da parte dell’A.T.C. , a titolo di penale e salvo il maggiore danno

Potrà essere causa di risoluzione del contratto di fornitura l’eventuale mancata autorizzazione da parte della provincia di Isernia, o divieto fatto dalla Regione Molise Stato Italiano, di effettuare attività di ripopolamento. In tal caso il contratto di fornitura si riterrà risolto di diritto e si procederà alla restituzione della cauzione.

  1. Modalità di pagamento.

L’A.T.C. provvederà al pagamento del corrispettivo della fornitura entro trenta giorni dalla data di certificazione di esatto adempimento e successiva presentazione della fattura, tramite bonifico bancario.

 Responsabile del procedimento

Il responsabile del procedimento è il dr. Antimo Gatta

Foro competente

Per tutte le questioni relative ai rapporti tra fornitore e l’ente contraente derivanti dall’interpretazione, esecuzione e risoluzione del contratto, sarà il foro di Isernia.

Il RUP

  1. Antimo Gatta

 

 

ACCESSO AGLI ATTI

Gli interessati possono accedere agli atti del procedimento e chiederne la visione e/o l’estrazione di copia rivolgendosi ai singoli responsabili del procedimento al quale l’atto si riferisce, ai sensi e con le modalità di cui alla L. 241/90, come modificata dalla L. 15/2005, nonché al regolamento per l’accesso agli atti dell’ATC3 Isernia

INFORMAZIONI

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del T.U. 445/2000 e del D.Lgs 82/2005 e rispettive norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa; il documento informatico e’ memorizzato digitalmente ed e’ rintracciabile sul sito internet dell’Ente per il periodo della pubblicazione: http://www.atc3isernia.com

RICORSI

Chiunque ne abbia interesse può proporre ricorso contro il presente provvedimento rivolgendosi al Tribunale Amministrativo Regionale del Molise oppure al Presidente della Repubblica, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla pubblicazione. I ricorsi sono alternativi.  

 ” per errata corrige il 5 gen 2020