Month: marzo 2020

Avviso : DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA PROROGA DI ADEMPIMENTI LEGATI AL SETTORE VENATORIO

Download delibera testo integrale della delibera

Delibearzione_102_2020

REGIONE MOLISE
GIUNTA REGIONALE

Modello B
(Atto d’iniziativa delle Strutture dirigenziali che non ha oneri finanziari)

Seduta del 23-03-2020
DELIBERAZIONE N. 102

OGGETTO: DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA PROROGA DI ADEMPIMENTI LEGATI AL SETTORE VENATORIO IN
ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DI CUI AL DPCM 8 MARZO 2020, AL DPCM 11 MARZO 2020, AL DL 18 DEL 17
MARZO 2020, ALL’ORDINANZA DEL MINISTRO DELLA SALUTE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL’INTERNO DEL 22
MARZO 2020, AL DPCM 22 MARZO 2020, ALLE ORDINANZE
DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE MOLISE NN. 8 E 9 DEL 18 MARZO 2020 E 10 DEL
21 MARZO 2020.

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno ventitre del mese di Marzo dell’anno duemilaventi nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei
Signori:

N. Cognome e Nome Carica
Presente/Assente
1 TOMA DONATO PRESIDENTE
Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE
Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE
Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE
Presente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE
Presente

Partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 133 inoltrata dal SECONDO DIPARTIMENTO;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del
documento istruttorio, espresso dal Direttore del SECONDO DIPARTIMENTO – MASSIMO PILLARELLA, e
della dichiarazione, in esso contenuta, in merito agli oneri finanziari dell’atto;
lett. c): del visto, del Direttore del II DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione
con gli indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e
della proposta all’ASSESSORE CAVALIERE NICOLA d’invio del presente atto all’esame della Giunta
regionale;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la
normativa

DGR N. 102 DEL 23-03-2020

1/7
attuativa della stessa;

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,

DELIBERA

1. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui
al DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del
Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22
marzo 2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del
21 marzo 2020, il termine ex art. 21 comma 7 della LR n. 19/93 e ss.mm.ii., relativo alla
trasmissione, da parte degli AA.TT.CC., del rendiconto tecnico finanziario relativo all’esercizio
precedente, corredato dalla relazione del Collegio dei revisori dei conti;

2. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui
al DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del
Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22
marzo 2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del
21 marzo 2020, il termine ex art. 22, comma 6, primo capoverso della L.R. 19/93 e ss.mm.ii., per
la restituzione dei tesserini venatori al Servizio regionale competente;

3. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui
al DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del
Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22
marzo 2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del
21 marzo 2020, il termine ex art. 21 comma 1 del Regolamento Regionale 8 giugno 1995, n. 1 –
Regolamento per le aziende faunistico – venatorie senza scopo di lucro – così come modificato
dall’art. 2 comma 1 lettera
a) del Regolamento Regionale n. 5 del 13 dicembre 2010, per il pagamento del 50% della quota
associativa;

4. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui
al DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del
Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22
marzo 2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del
21 marzo 2020, il termine ex art. 4 comma 3 del Disciplinare contenente le linee guida preliminari
per l’esercizio della caccia al cinghiale nella Regione Molise, allegato alla Delibera di Giunta n.
134 del 30.04.2019, come integrata dalla Delibera di Giunta Regionale n. 302 del 09.08.2019, per la
riconsegna del registro di caccia agli AA.TT.CC competenti;

5. di differire al 1° maggio 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui
al DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del
Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22
marzo 2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del
21 marzo 2020, il termine di cui al punto 2 della delibera di Giunta Regionale n. 90 dell’11 marzo
2020, relativo alla data di apertura del periodo di caccia di selezione al cinghiale;

6. di autorizzare sin da ora il direttore del Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche
Europee per l’Agricoltura, Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria della regione Molise ad
adottare ulteriori provvedimenti di modifica dei termini indicati, in coerenza con eventuali
successive disposizioni, in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologia da
COVID – 19;

7. di dare mandato al Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche Europee per l’Agricoltura,
Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria, per l’adozione di tutti gli atti consequenziali relativi
alla pubblicazione, alla diffusione e all’applicazione del presente provvedimento, ivi comprese le
notifiche specifiche agli AA.TT.CC., alle aziende faunistico-venatorie, alle due Province ed ai
Gruppi dei Carabinieri Forestale;

8. di assoggettare il presente atto agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella
pubblica amministrazione previsti nel D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, concernente il “Riordino della
disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e
diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, come modificato ed integrato
dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;

9. di assoggettare il presente atto al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade
nella

DGR N. 102 DEL 23-03-2020

2/7
fattispecie di cui al punto 6.1 della Direttiva sul sistema dei controlli interni della
Regione Molise approvata con deliberazione di G.R. n.376 del 01.08.2014;

10. di pubblicare il presente atto sul sito web, sul Burm nonché nell’Albo Pretorio on line della
Regione Molise;

11. di dare atto che il presente provvedimento soggiace al rispetto della normativa sulla privacy e
dei diritti dei terzi (Regolamento UE 2016/679), per
quanto applicabili.

DGR N. 102 DEL 23-03-2020

3/7

DOCUMENTO ISTRUTTORIO

Visti:

Oggetto: Determinazioni in ordine alla proroga di adempimenti legati al settore venatorio in
attuazione delle disposizioni di cui al DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL 18 del 17
marzo 2020, all’Ordinanza del Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22
marzo 2020, al DPCM 22 marzo 2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del
18 marzo 2020 e 10 del 21 marzo 2020.
– la legge regionale 10 agosto 1993, n. 19 «Norme per la protezione della fauna selvatica
omeoterma e per il prelievo venatorio» e ss.mm.ii. ed, in particolare gli artt. 21, comma 7 che
prevede la trasmissione, da parte degli AA.TT.CC., del rendiconto tecnico finanziario relativo
all’esercizio precedente, corredato dalla relazione del Collegio dei revisori dei conti, entro il
31 marzo di ogni anno e 22, comma 6 che prevede che i tesserini venatori vadano restituiti al
Servizio Regionale competente,
entro il 31 marzo di ogni anno;

– il Regolamento Regionale 8 giugno 1995, n. 1 «Regolamento per le aziende faunistico – venatorie
senza scopo di lucro» e ss.mm.ii. ed, in particolare, l’art. 21, comma 1, che prevede il pagamento
del 50% della quota associativa entro il 31 marzo;

– il Disciplinare contenente le linee guida preliminari per l’esercizio della caccia al cinghiale
nella Regione Molise, allegato alla Delibera di Giunta n. 13 4 del 30.04.2019, come integrata dalla
Delibera di Giunta Regionale n. 302 del 09.08.2019 ed, in particolare, l’art. 4, comma 3 che
prevede la riconsegna del registro di caccia agli AA.TT.CC competenti entro il 31 marzo;

– la delibera di Giunta Regionale n. 90 dell’11 marzo 2020, ed in particolare il punto 2 relativo
alla data di apertura del periodo di caccia di selezione al cinghiale, fissata al 1° aprile;

– il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 8 marzo 2020 ad oggetto «Misure
urgenti di contenimento del contagio nella Regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma,
Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro, Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano Cusio
Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia» e in particolare l’art 1, comma 1 lett. a) che prevede
che, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 nella Regione
Lombardia e in altre province,
siano adottate specifiche misure, quali «evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata
e in uscita dai territori interessati e all’interno del territorio stesso», salvo per gli
spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, per quanto
applicabile ai provvedimenti successivi che ricomprendono la Regione Molise;

– il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 11 marzo 2020 ad oggetto «Ulteriori
disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia
di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero
territorio nazionale» e in particolare l’art 1;

– il DL n. 18 del 17 marzo 2020 «Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di
sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da
COVID-19» ed in particolare l’art. 103 (Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed
effetti degli atti amministrativi in scadenza), per quanto applicabile;

– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 22 marzo 2020 ad oggetto « Ulteriori
disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia
di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero
territorio nazionale» e in particolare l’art 1;

– l’Ordinanza del Ministro della salute, di concerto con il Ministro degli Interni, in data 22
marzo 2020, ad oggetto «Ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero
territorio nazionale», ed in particolare l’art. 1;

– l’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale del Molise, n. 8 del 18 marzo 2020 ad oggetto
«Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene
e sanità pubblica. Disposizioni relative al comune di Montenero di Bisaccia» ed, in particolare,
l’art. 1;

– l’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale del Molise n. 9 del 18 marzo 2020 ad oggetto
«Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di
igiene e sanità
DGR N. 102 DEL 23-03-2020
4/7
pubblica. Disposizioni relative al comune di Riccia» ed, in particolare, l’art. 1.

– l’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale del Molise, n. 10 del 18 marzo 2020 ad oggetto
«Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene
e sanità pubblica. Disposizioni relative al territorio dei comuni di Pozzilli e Venafro» ed, in
particolare, l’art. 1;

DATO ATTO che con una serie di provvedimenti successivi, deliberativi e dirigenziali, l’attività di
front office degli uffici regionali è stata ridotta al minimo essenziale, in attuazione dei
provvedimenti nazionali e regionali citati in premessa;
PRESO ATTO, inoltre, delle richieste avanzate da alcune Associazioni Venatorie regionali, da
aziende faunistico-venatorie, da AA.TT.CC., agli atti del Dipartimento, di posticipare la data di
alcuni adempimenti, tutti coincidenti sostanzialmente con la data del 31 marzo 2020, quali la
trasmissione dei rendiconti tecnici degli AA.TT.CC., la restituzione dei tesserini venatori, il
pagamento del 50% della quota associativa delle aziende faunistico-venatorie, la riconsegna del
registro di caccia al cinghiale, l’apertura il periodo di caccia di selezione al cinghiale, a causa
dello stato emergenziale determinato dalla diffusione del virus COVID 19 e di tutte le limitazioni
ad esso connesse;
CONSIDERATO che la trasmissione di documentazione e le attività previste:

– comportano lo spostamento di persone all’interno del territorio regionale, condizione
assolutamente non compatibile con lo stato attuale di emergenza epidemiologica da covid-19 non
sussistendo ragioni straordinarie di giustificazione alla mobilità, peraltro al momento interdetta
anche tra comuni diversi;

– avviene attraverso o presso gli sportelli regionali adibiti a front office, della cui attività
“in presenza” è stata progressivamente disposta la sospensione;

RITENUTO pertanto, in via straordinaria ed assolutamente eccezionale, in considerazione
dell’interesse pubblico prevalente, in questa situazione contingente di criticità emergenziale
legata al COVID-19 di prorogare/differire al 30 aprile 2020 i termini previsti dalla diverse
situazioni rappresentate in premessa, al fine di consentire il rispetto di quanto previsto dai DPCM
ed Ordinanze ministeriali vigenti, dal DL n. 18 del 17 marzo 2020 e dalla Ordinanze regionali in
materia di spostamenti delle persone e nella considerazione che la loro attivazione non determina
impatti sostanziali, economici o di danni a terzi, nello scenario regionale;
VALUTATO altresì, opportuno determinare che il Direttore del Servizio Coordinamento e Gestione
delle Politiche Europee per l’Agricoltura, Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria della regione
Molise possa adottare ulteriori provvedimenti di modifica del termine del 30 aprile 2020, in
coerenza con eventuali successive disposizioni , della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dei
Ministri ed Ordinanze del Presidente della regione Molise, in materia di contenimento e gestione
dell’emergenza epidemiologia da COVID– 19;

TUTTO CIO’ PREMESSO
SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE
1. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui al
DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del Ministro
della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22 marzo 2020,
alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del 21 marzo
2020, il termine ex art. 21 comma 7 della LR n. 19/93 e ss.mm.ii., relativo alla trasmissione, da
parte degli AA.TT.CC., del rendiconto tecnico finanziario relativo all’esercizio precedente,
corredato dalla relazione del Collegio dei revisori dei conti;
2. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui al
DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del Ministro
della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22 marzo 2020,
alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del 21 marzo
2020, il termine ex art. 22, comma 6, primo capoverso della L.R. 19/93 e ss.mm.ii., per la
restituzione dei tesserini venatori al Servizio regionale competente;
3. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui al
DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del Ministro
della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22 marzo 2020,
alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del 21
marzo 2020, il termine ex art. 21 comma 1 del Regolamento Regionale 8 giugno 1995, n. 1 –
Regolamento per le aziende faunistico – venatorie senza scopo di lucro – così come modificato
dall’art. 2 comma 1 lettera a) del Regolamento Regionale n. 5 del 13 dicembre 2010 per il pagamento
del 50% della quota associativa;
4. di prorogare al 30 aprile 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui al
DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del Ministro
della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22 marzo
DGR N. 102 DEL 23-03-2020
5/7
2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del 21
marzo 2020, il termine ex art. 4 comma 3 del Disciplinare contenente le linee guida preliminari per
l’esercizio della caccia al cinghiale nella Regione Molise, allegato alla Delibera di Giunta n. 134
del 30.04.2019, come integrata dalla Delibera di Giunta Regionale n. 302 del 09.08.2019, per la
riconsegna del registro di caccia agli AA.TT.CC competenti;
5. di differire al 1° maggio 2020, in via eccezionale ed in attuazione delle disposizioni di cui
al DPCM 8 marzo 2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del
Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22 marzo
2020, alle Ordinanze del Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del 21
marzo 2020, il termine di cui al punto 2 della delibera di Giunta Regionale n. 90 dell’11 marzo
2020, relativo alla data di apertura del periodo di caccia di selezione al cinghiale;
6. di autorizzare sin da ora il Direttore del Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche
Europee per l’Agricoltura, Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria della regione Molise ad
adottare ulteriori provvedimenti di modifica dei termini indicati, in coerenza con eventuali
successive disposizioni, in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologia da
COVID – 19;
7. di dare mandato al Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche Europee per l’Agricoltura,
Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria per l’adozione di tutti gli atti consequenziali relativi
alla pubblicazione, alla diffusione e all’applicazione del presente provvedimento, ivi comprese le
notifiche specifiche agli AA.TT.CC., alle aziende faunistico-venatorie, alle due Province ed ai
Gruppi dei Carabinieri Forestale;
8. di assoggettare il presente atto agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella
pubblica amministrazione previsti nel D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, concernente il “Riordino della
disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e
diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, come modificato ed integrato
dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;
9. di assoggettare il presente atto al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade
nella fattispecie di cui al punto 6.1 della Direttiva sul sistema dei controlli interni della
Regione Molise approvata con deliberazione di G.R. n.376 del 01.08.2014;
10. di pubblicare il presente atto sul sito web, sul Burm nonché nell’Albo Pretorio on line della
Regione Molise;
11. di dare atto che il presente provvedimento soggiace al rispetto della normativa sulla privacy e
dei diritti dei terzi (Regolamento UE 2016/679), per quanto applicabili.
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio MASSIMO PILLARELLA

SECONDO DIPARTIMENTO
Il Direttore MASSIMO PILLARELLA

DGR N. 102 DEL 23-03-2020

6/7

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005,
82
DGR N. 102 DEL 23-03-2020
7/7

MODALITA’ ALTERNATIVE DI CONSEGNA DOCUMENTAZIONE – TESSERINI VENATORI, RESIDENTI

avviso emergenza coronavirus

Regione Molise
II Dipartimento
“Risorse finanziarie – Valorizzazione Ambiente e Risorse Naturali Sistema Regionale e Autonomie
Locali”
Servizio “Coordinamento e Gestione delle Politiche Europee per l’Agricoltura, Acquacoltura e Pesca
– Attività Venatoria”
Via Giambattista Vico, 4 – 86100 Campobasso tel. 0874/4291

AVVISO ALL’UTENZA

MODALITA’ ALTERNATIVE DI CONSEGNA DOCUMENTAZIONE
ANCHE PER LIMITARE L’ACCESSO DEL PUBBLICO AGLI UFFICI REGIONALI

VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31/01/2020 con la quale è stato dichiarato, per
sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso
all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

VISTO il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante «Misure urgenti in materia di contenimento e
gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19» e in particolare l’articolo 3;

VISTO il DPCM dell’8 marzo 2020;

VISTA l’ordinanza n. 3 dell’8 marzo 2020 del Presidente della Giunta regionale del Molise; VISTO il
DPCM del 9 marzo 2020;
VISTO il DPCM dell’11 marzo 2020;

RAVVISATA la necessità di adottare misure precauzionali per contenere il più possibile il
diffondersi del virus Covid-19;

VISTO il calendario venatorio per la stagione 2019/20, approvato con DGR n. 324/19;

VISTA la necessità di dover restituire al Servizio regionale competente il tesserino di caccia;

Al fine di evitare una significativo aggravio di mobilità in regione, favorendo modalità di
restituzione attraverso procedure altrettanto valide e semplificate, alternative a quella
esclusivamente fisica;

SI AUTORIZZA L’UTENZA

ad utilizzare il più possibile i sistemi di accesso telematico all’Ente (PEC e contatti telefonici)
e riconsegnare il tesserino venatorio 2019/20 prioritariamente mediante la seguente posta
elettronica certificata: regionemolise@cert.regione.molise.it all’attenzione dell’Ufficio
competente o anche attraverso sistemi di posta e spedizione ordinari.

Si richiede alle associazioni di categoria ed agli Ambiti regionali di diffondere questa
opportunità e di aiutare i vari iscritti ad utilizzare il sistema alternativo concesso.

Contatti telefonici: 0874/403235 – 0874/403238 – 0865/ 447240 – 0865/ 447238 – 0865/447229.

IL DIRETTORE DEL II DIPARTIMENTO
Ing. Massimo Pillarella
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi del D.Lgs n. 82 del 7.3.2005, art.
24

II DIPARTIMENTO – Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche Europee per l’Agricoltura,
Acquacoltura e Pesca – Attività Venatorie – ufficio contenzioso – Via G. Vico, 4 – 86100 Campobasso
Tel. 0874-4291 –
Pec: regionemolise@cert.regione.molise.it