Month: aprile 2020

Avviso: PROROGA AL 31 MAGGIO 2020 DEGLI ADEMPIMENTI LEGATI AL SETTORE VENATORIO

 

Download delibera testo integrale della delibera

Delibera

 

REGIONE MOLISE
GIUNTA REGIONALE

DIPARTIMENTO RISORSE FINANZIARIE – VALORIZZAZIONE AMBIENTE E
RISORSE NATURALI – SISTEMA REGIONALE E AUTONOMIE LOCALI
DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL II DIPARTIMENTO N. 40 DEL 28-04-2020
OGGETTO: DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. 102 DEL 23 MARZO 2020 –
DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA PROROGA DI ADEMPIMENTI LEGATI AL SETTORE
VENATORIO. ULTERIORI PROVVEDIMENTI.

La presente proposta di determinazione è stata istruita e redatta dalla Struttura diretta dal Direttore di
Dipartimento che esprime parere favorevole in ordine alla legittimità della stessa.

L’Istruttore/Responsabile
d’Ufficio
SECONDO DIPARTIMENTO
MASSIMO PILLARELLA
IL DIRETTORE
MASSIMO PILLARELLA
Campobasso, 28-04-2020
ATTO N. 40 DEL 28-04-2020 1/4

Il DIRETTORE DEL II DIPARTIMENTO
VISTE:

– la L.R. 4 maggio 2015 n. 8, recante “Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2015, in materia
di entrate e di spese. Modificazioni e integrazioni di leggi regionali” e, in particolare, l’articolo 44 che
introduce rilevanti modificazioni ed integrazioni alla L.R. 23 marzo 2010 n.10;
– la D.G.R. n. 321 del 30/06/2018 di approvazione del nuovo organigramma dei Servizi Autonomi e dei
Dipartimenti della Presidenza della Giunta Regionale, con relative declaratorie di funzioni;
– la D.G.R. n. 335 del 13/07/2018, con cui è stata data attuazione al nuovo assetto organizzativo
dell’apparato burocratico della Giunta regionale, in esecuzione della precedente deliberazione n. 321
del 30 giugno 2018 e sono stati conferiti gli incarichi di Direzione dei Dipartimenti della Giunta Regionale
e della Direzione generale per la salute;
– la D.G.R. n. 576 del 30 dicembre 2019, concernente il “Conferimento incarichi di Direzione dei
Dipartimenti della Giunta Regionale e della Direzione Generale per la Salute, ai sensi dell’articolo 20,
commi 3, 4, 5, 6 e 7 e dell’articolo 21, comma 1, della Legge Regionale 23 marzo 2010, n. 10 e
successive modificazioni e integrazioni. Provvedimenti”;
– la D.G.R. n. 51 del 05/02/2020 relativa a: “Incarichi di Direzione dei Dipartimenti della Giunta
Regionale – D.G.R. n. 576 del 30 dicembre 2019 – Ulteriori provvedimenti”;
– la D.G.R. n. 74 del 21/02/2020 avente ad oggetto: “Incarichi di direzione dei Dipartimenti della Giunta
Regionale – D.G.R. n. 576 del 30 dicembre 2019 – Esecuzione”;
PREMESSO che, con Deliberazione del 23 marzo 2020, n. 102, la Giunta Regionale ha provveduto alla
proroga di adempimenti legati al settore venatorio, in attuazione delle disposizioni di cui al DPCM 8 marzo
2020, al DPCM 11 marzo 2020, al DL n. 18 del 17 marzo 2020, all’Ordinanza del Ministro della Salute di
concerto con il Ministro dell’Interno del 22 marzo 2020, al DPCM 22 marzo 2020, alle Ordinanze del
Presidente della Regione Molise nn. 8 e 9 del 18 marzo 2020 e 10 del 21 marzo 2020, relative
all’emergenza epidemiologica COVID-19;
SPECIFICATO che la Giunta regionale ha provveduto:
– a prorogare al 30 aprile 2020 il termine, ex art. 21 comma 7 della LR n. 19/93 e ss.mm.ii., relativo
alla trasmissione, da parte degli AA.TT.CC., del rendiconto tecnico finanziario relativo all’esercizio
precedente, corredato dalla relazione del Collegio dei revisori dei conti;
– a prorogare al 30 aprile 2020 il termine, ex art. 22, comma 6, primo capoverso della L.R. 19/93 e
ss.mm.ii., per la restituzione dei tesserini venatori al Servizio regionale competente;
– a prorogare al 30 aprile 2020 il termine, ex art. 21 comma 1 del Regolamento Regionale 8 giugno
1995, n. 1 – Regolamento per le aziende faunistico – venatorie senza scopo di lucro – così come
modificato dall’art. 2 comma 1 lettera a) del Regolamento Regionale n. 5 del 13 dicembre 2010 per il
pagamento del 50% della quota associativa;
– a prorogare al 30 aprile 2020 il termine, ex art. 4 comma 3 del Disciplinare contenente le linee guida
preliminari per l’esercizio della caccia al cinghiale nella Regione Molise, allegato alla Delibera di Giunta
n. 134 del 30.04.2019, come integrata dalla Delibera di Giunta Regionale n. 302 del 09.08.2019, per la
riconsegna del registro di caccia agli AA.TT.CC competenti;
– a differire al 1° maggio 2020 il termine di cui al punto 2 della delibera di Giunta Regionale n. 90
dell’11 marzo 2020, relativo alla data di apertura del periodo di caccia di selezione al cinghiale;
CONSIDERATO che, con la stessa deliberazione del 23 marzo 2020, la Giunta Regionale ha autorizzato il
Direttore del Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche Europee per l’Agricoltura, Acquacoltura e
Pesca – Attività Venatoria della Regione Molise ad adottare ulteriori provvedimenti di modifica dei termini di
proroga sopra indicati, in coerenza con eventuali successive disposizioni in materia di contenimento e
gestione dell’emergenza epidemiologia da COVID – 19;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 aprile 2020 “Ulteriori disposizioni attuative
del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza
epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”, le cui disposizioni di limitazione
degli spostamenti della popolazione e dell’organizzazione delle attività lavorative ed imprenditoriali sono in
linea con quelle già contenute nei DPCM sopra richiamati e mantengono la loro efficacia fino al 3 maggio
2020, continuando ad impedire, di fatto, la possibilità di garantire, nei termini indicati, le attività oggetto di
proroga e differimento con il provvedimento di Giunta regionale n. 102/2020;
ATTO N. 40 DEL 28-04-2020 2/4
VISTO l’ulteriore DPCM del 26 aprile 2020 relativo alle misure di contenimento dell’epidemia in corso che,
pur avviando la fase di ripresa delle normali attività lavorative e di mobilità, proroga ulteriormente alcune
misure di limitazione relative agli spostamenti dei cittadini, non consentendo una piena riattivazione della
attività oggetto di proroga/differimento;
VISTE le ulteriori Ordinanze regionali n. 12 del 26 marzo 2020, n. 14 del 3 aprile 2020, n. 15 del 3 aprile
2020, n. 16 del 3 aprile 2020, n. 17 del 4 aprile 2020, n. 18 del 4 aprile 2020, n. 19 del 7 aprile 2020 di
limitazione della mobilità, in relazione ai cluster accertati nei Comuni di Cercemaggiore, Montenero di
Bisaccia, Riccia, Termoli, Pozzilli, Venafro e Agnone;
RITENUTO, pertanto, di dover intervenire con un ulteriore provvedimento di proroga/differimento,
commisurato e coerente con lo stato delle limitazioni previste dai provvedimenti normativi nazionali e
regionali in essere, anche in veste di Direttore del Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche
Europee per l’Agricoltura, Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria della Regione Molise;

DETERMINA

Le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente atto.
1. di prorogare al 31 maggio 2020 i termini indicati ai punti 1), 2), 3) e 4) della deliberazione della Giunta
Regionale del Molise n. 102, del 23 marzo 2020, riferiti rispettivamente a:
– ex art. 21 comma 7 della LR n. 19/93 e ss.mm.ii., relativo alla trasmissione, da parte degli
AA.TT.CC., del rendiconto tecnico finanziario relativo all’esercizio precedente, corredato dalla
relazione del Collegio dei revisori dei conti;
– ex art. 22, comma 6, primo capoverso della L.R. 19/93 e ss.mm.ii., per la restituzione dei tesserini
venatori al Servizio regionale competente;
– ex art. 21 comma 1 del Regolamento Regionale 8 giugno 1995, n. 1 – Regolamento per le aziende
faunistico – venatorie senza scopo di lucro – così come modificato dall’art. 2 comma 1 lettera a) del
Regolamento Regionale n. 5 del 13 dicembre 2010 per il pagamento del 50% della quota
associativa;
– ex art. 4 comma 3 del Disciplinare contenente le linee guida preliminari per l’esercizio della caccia
al cinghiale nella Regione Molise, allegato alla Delibera di Giunta n. 134 del 30.04.2019, come
integrata dalla Delibera di Giunta Regionale n. 302 del 09.08.2019, per la riconsegna del registro di
caccia agli AA.TT.CC competenti;
2. di differire al 1 giugno 2020 il termine di cui al punto 5 della deliberazione della Giunta Regionale
del Molise n. 102, del 23 marzo 2020, relativo alla data di apertura del periodo di caccia di selezione al
cinghiale, inizialmente fissato dalla deliberazione di Giunta Regionale n. 90 dell’11 marzo 2020;
3. di provvedere alla notifica del presente provvedimento alla Segreteria della Giunta Regionale,
all’Assessorato competente, al Servizio Coordinamento e Gestione delle Politiche Europee per
l’Agricoltura, Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria della Regione Molise, agli ATC, affinché ne sia
data la più ampia diffusione, alle Aziende faunistico-venatorie, alle province e ai gruppi provinciali dei
Carabinieri Forestale;
4. di riservarsi ulteriori provvedimenti di proroga/differimento commisurati e coerenti con lo stato delle
limitazioni previste dai provvedimenti normativi nazionali e regionali in essere nel periodo indicato
laddove ne insorgessero le ragioni;
5. di assoggettare il presente atto agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica
amministrazione previsti nel D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, concernente il “Riordino della disciplina
riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni
da parte delle pubbliche amministrazioni”, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n.
97;
6. di assoggettare il presente provvedimento al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade
nella fattispecie di cui al punto 6.1 della Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise
approvata con deliberazione di G.R. n.376 del 01.08.2014;
7. di assoggettare il presente atto agli ulteriori obblighi di pubblicazione sul Burm per oggetto, sul sito
web regionale e nell’albo Pretorio on-line della Regione Molise;
ATTO N. 40 DEL 28-04-2020 3/4
8. di dare atto che il presente provvedimento soggiace al rispetto della normativa sulla privacy e dei
diritti dei terzi (Regolamento UE 2016/679), per quanto applicabili.

IL DIRETTORE DEL II DIPARTIMENTO
MASSIMO PILLARELLA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82